A proposito di Coraid 2018-02-01T13:44:30+00:00

CORAID

A proposito di Coraid

Il team di Coraid è un collettivo di sviluppatori e creativi guidati da Brantley Coile. Brantley, il creatore di PIX Firewall e LocalDirector, e fondatore della prima Coraid, Inc., ha oltre 38 anni di esperienza di programmazione e 10 anni di esperienza nell’AoE, possiede i diritti su 26 brevetti, ed è una persona con cui è molto piacevole farsi una birra. Il team di Coraid fa il duro lavoro di rendere più semplice la vita dei professionisti dell’IT di tutto il mondo offrendo soluzioni semplici a complesse problematiche di storage. Qualsiasi programmatore riesce a rendere un software più complesso. Il team di Coraid invece non è semplicemente un gruppetto di programmatori qualsiasi.

Da Classic Coraid a SouthSuite

Coraid, Inc. fu creata nel 2000 da Brantley Coile. Egli, insieme ad un piccolo gruppo di sviluppatori, ha inventato il protocollo ATA-over-Ethernet e ha cominciato a vendere le prime storage appliance nel 2005. La startup era così agli inizi che i loro storage server venivano assemblati in un hangar abbandonato nell’aeroporto di Ben Epps (Athens, GA). Negli anni successivi si creò una solida base di clienti tra gli utenti Linux, trovarono un bell’ufficio nel centro di Athens, e spostarono la produzione in uno stabilimento con aria condizionata. La recessione del 2008 fu dura per tutti, e mentre l’economia americana si contraeva e le vendite di storage crollavano, la Coraid, Inc. doveva prendere una decisione difficile: licenziare la metà del personale, oppure cercare nuovi capitali di ventura. La scelta fu la ricerca di capitali di ventura, e i manager volarono alla volta della Silicon Valley. Alla fine del 2009 Coraid, Inc. aveva completato un primo round di finanziamento, che insieme agli altri round di finanziamento spinsero però l’azienda verso una direzione inattesa. La cultura della Silicon Valley – l’aumento dei ricavi prima di tutto – spinse l’azienza lontano dalle sue radici. E mentre i prezzi continuavano a salire, la tecnologia alla base dei prodotti cominciò a soffrirne. Nel 2013 Coile reputò il sistema della Valley troppo deleterio e rassegnò le dimissioni da CTO, abbandonando completamente l’azienda l’anno successivo. Nell’Aprile 2015 l’azienda Coraid, Inc. chiuse i battenti. Nonostante non esistesse più, e anche se non c’era più nessuno a tenere alto il vessillo dello standard AoE, la linea delle storage appliance Coraid continuava ad avere successo ed i suoi utenti erano attivi come sempre. Molti dei 1700 clienti Coraid mantennero i loro storage array AoE in produzione anche senza supporto. Brantley Coile, che nel frattempo aveva creato la sua quarta azienda, la SouthSuite, ebbe l’opportunità di acquistare la proprietà intellettuale della linea di prodotti originaria di Coraid. Si trattava della tecnologia del software originale AoE che oggi viene chiamato “classic Coraid”. Successivamente egli riacquistò i diritti del marchio Coraid. Così dopo 16 anni e la morte dell’azienda, Coraid inizia un nuovo capitolo, questa volta come marchio della SouthSuite.

Il fondatore

Brantley Coile si imbatté nella programmazione negli anni 70, quando si iscrisse ad un corso complementare di Statisca e FORTRAN mentre frequentava l’Università della Georgia. Scrisse il suo primo programma su schede perforate, e dopo averlo eseguito non tornò più indietro: la programmazione divenne la sua vita e la sua passione. Dopo essersi fatto le ossa nel mondo della tecnologia come sviluppatore di sistemi, inventò il Network Address Tanslation e creò la PIX Firewall technologies, che fu poi acquistata nel 1995 da Cisco Systems. Andò ancora avanti inventando, nel 2002, il protocollo ATA-over-Ethernet, un sistema leggero di collegamento dello storage. Fu questa creazione che portò alla fondazione di Coraid, Inc., in cui rimase com CTO fino al 2013. Nel 2014 Coile fondò la SouthSuite, Inc., un’azenda di software-only storage focalizzata sull’evoluzione dell’AoE per l’implementazione nei moderni data center con le relative esigenze di cloud storage. SouthSuite continuerà a far evolvere la tecnologia AoE utilizzando la storage software appliance a marchio Coraid.

La filosofia SouthSuite

La SouthSide avrà anche lo stesso fondatore di Coraid, Inc., ma le due aziende non potrebbero essere più diverse. Quando Coile avviò la sua quarta azienda, si basò sulle esperienze nella Silicon Valley per pianificare un’attività sostenibile che, pur avendo una mission simile, avesse una visione molto diversa su come perseguirla. Un certo tipo di cultura della Silicon Valley ha portato alla corsa alla crescita dei ricavi, con la speranza che, nonostante le perdite operative, una IPO e la conseguente offerta di azioni avrebbero tenuto a galla l’azienda. Un’altra aspirazione, anche maggiore, è poi quella di di essere acquistati nella speranza che una azienda ancora più grande possa acquistare tecnologia aggiuntiva e auspicabilmente aumentare i ricavi. Ad ogni tappa di questo processo, la speranza successiva è che gli sviluppatori che avevano originariamente creato quella tecnologia, ed i primi finanziatori che ne avevano riconosciuto il potenziale, comincino ad andar via con l’inizio del “cash out”. Alla fine però la maggior parte (forse tutti) i fondatori originari e gli sviluppatori della tecnologia se ne saranno andati, sostanzialmente impedendo ogni possibile evoluzione del prodotto. Coile non riusciva a comprendere perché i clienti che volevano ed avevano bisogno di un rapporto a lungo termine con i loro fornitori di tecnologia avrebbero voluto acquistare da un’azienda che fosse in ostaggio di un sistema che rendeva il successo così difficile, per un motivo o per un altro. Così la SouthSuite, iniziando con un piccolo gruppo di investitori composto di familiari ed amici, mira a crescere miratamente e con uno scopo. Questo significa niente capitali di ventura. Nessuna quotazione in borsa. Nessuna vendita di azioni. Solo il business. La SouthSuite è nata per rimanere per lungo tempo. La sua forza è nella semplicità. E questa è la stessa filosofia che la SouthSuite porta nello sviluppo del software: semplicità, chiarezza, ed efficienza.

Per richiedere maggiori informazioni cliccare qui