HIT SOFTWARE

Integrazione Microsoft SQL Server e IBM i AS400 iSeries

BOA-HiT_Logo-2CSpot

Integrazione tra Microsoft SQL Server qualsiasi versione e IBM System i AS400/iSeries qualsiasi versione

La soluzione DBMoto 1:

 

Introduzione

Sin dai primi anni 1990, con la grande diffusione di sofisticati tools di sviluppo grafici, si e’ diffuso l’utilizzo di Microsoft Windows come ambiente client o client-server per accedere ai dati presenti sul database DB2 dell’ IBM iSeries. Sono sorte cosi’ numerose applicazioni, pacchettizate o custom, che usano gli standard di accesso ai dati introdotti via via da Microsoft, ossia ODBC, OLE DB e piu’ di recente i .NET Managed Provider per accedere al DB2/400.

In anni più recenti, molte aziende nelle quali i dati corporate risiedono su IBM iSeries hanno introdotto Microsoft SQL Server come database intermedio o satellite: i dati continuano a risiedere nell’ iSeries, ma vengono convogliati verso il SQL Server da dove le applicazioni business li accedono. I vantaggi di questo approccio sono dati dal consentire all’iSeries di rimanere protetto “dietro” l’interfaccia SQL Server e dall’abbattere il Total Cost of Ownershipdell’iSeries stesso, cosiderato che l’acquisto e la manutenzione di un SQL Server al posto di un altro iSeries risulta meno oneroso. Da non sottovalutare anche il fatto che SQL Server si installa facilmente e si gestisce tramite una potente interfaccia grafica.

La soluzione DBMoto 2:

Modalità con cui le aziende possono trasferire i dati dall’ iSeries a SQL Server:

  • Scrivere una applicazione ad hoc Scrivere un’applicazione che trasferisce i dati da iSeries a SQL Server permette di raggiungere l’effetto voluto, ma ha i seguenti svantaggi:
    • Richiede un significativo impegno da parte di programmatori esperti per sviluppare l’applicazione che così diventa costosa da implementare.
    • La soluzione e’ tipicamente progettata e sviluppata per risolvere un problema specifico e quindi manca spesso la flessibilità e scalabilità auspicabili.
    • Con il passare del tempo si possono incorrere in costi sostanziali per mantenere l’applicazione aggiornata con l’evoluzione dell’ambiente Windows e di SQL Server.

La soluzione DBMoto 3:

Utilizzare SQL Server per creare un linked server

  • Sfruttando gli standard ODBC e OLE DB per connettersi al DB2 su iSeries, le aziende possono creare uno o più “linked servers” da Microsoft SQL Server. Questo approccio ha le seguenti limitazioni:
    • Mancanza di flessibilità dal momento che il linked server viene creato per determinate tabelle nel DB2 e quindi l’accesso e’ assicurato solo a quelle specifiche tabelle.
    • La prestazione non é ottimale poiche’ l’accesso al DB2 avviene attraverso SQL Server.

La soluzione DBMoto 4:

Utilizzare SQL Server Integration Services

  • SQL Server offre una series di tools che permettono di importare, esportare e trasformare dati tra uno o piu’ database unsando lo standard OLEDB o ODBC.
    • Processi batch.
    • Sincronizzazione bidirezionale e incrementale.

La soluzione DBMoto 5:

Utilizzare un prodotto disponibile nel mercato

  • Perchè utilizzare HiT Software DBMoto per replicare fedelmente i dati dell’ iSeries su SQL Server:
    • Non e’ necessario scrivere programmi. ? Il processo di configurazione ed esecuzione della replicazione e’ flessibile e puo’ essere usato con vari database.
    • La replicazionepuò facilmente accomodare cambiamenti nel database sorgente e target.
    • Una semplice interfaccia grafica permette di configurare e inizializzare la replicazione.
    • Il sistema iSeries rimane sicuro poichè DBMoto non é per nulla invasivo.

La soluzione DBMoto 6:

Replica sql server 2005 – Replica sql2000 – Sincronizzazione sql server – Sql server to db2Sql 2012 replica

Sito web: www.hitsw.com